Sirene, le attrici della prima fiction Rai di genere fantasy

Raiuno è pronta a far sognare il pubblico con la prima serie fantasy dedicata al mondo delle Sirene. Presentata al Giffoni Film Festival 2017, Sirene è pronta a debuttare in prima serata su Raiuno con 6 inediti episodi della durata di 50 minuti.

Sirene è una commedia sentimentale ambientata a Napoli in cui il mare e la terra vengono coinvolti nella battaglia più antica del mondo, quella tra maschi e femmine. Le sirene sono arrivate sulla terra per dare un futuro alla propria specie e incantare gli uomini con la propria magia, ma saranno i maschi napoletani in realtà a conquistarle con la loro passionalità.

Sirene

Una volta sbarcate a Napoli, le quattro sirene protagoniste si dovranno confrontare con gli esseri umani e con il loro mondo imperfetto, ma animato da grandi passioni e da quel sentimento unico che è l’amore.

Nel cast, infatti, figurano Luca Argentero, Ornella Muti, Maria Pia Calzone, Massimiliano Gallo, Monica Napoli, Denise Tantucci, Valentina Bellè e Michele Morrone. La fiction è diretta da Davide Marengo.

Ornella Muti

Ornella Muti è indubbiamente una delle attrici italiane più belle di sempre. Il suo vero nome è Francesca Romana Rivelli e lei è nata a Roma il 9 marzo 1955. Quasi tutte le sue apparizioni al cinema sono sexy e rimane indelebile nella storia del cinema italiano il sodalizio con Adriano Celentano. I suoi film più famosi sono: La moglie più bella, che nel 1970 ne segna l’esordio cinematografico insieme a Alessio OranoAppassionata del 1974; La stanza del vescovo del 1977 con Ugo TognazziPrimo amore del 1978, sempre con Tognazzi; Il bisbetico domato di Castellano e Pipolo con Celentano del 1980; Innamorato pazzo del 1981 sempre con Celentano; Nessuno è perfetto, sempre del 1981 con Renato PozzettoIo e mia sorella del 1987 con Carlo Verdone‘o Re del 1989 con Giancarlo GianniniStasera a casa di Alice del 1990. Ornella Muti è di orientamento buddhista ed è stata sposata due volte, con Alessio Orano (1975-1981) e con Federico Fachinetti (1988-1996). Da quest’ultimo ha avuto tre figli, tra cui Naike, la più grande.

Maria Pia Calzone

Maria Pia Calzone è laureata in lettere e si è poi diplomata al Centro sperimentale di cinematografia di Roma. Attiva in televisione, ha partecipato a E poi c’è Filippo di Maurizio Ponzi, Don Matteo 5 di Giulio Base e Ad occhi chiusi di Alberto Sironi. Nel 2014 interpreta Immacolata Savastano, la protagonista femminile della serie tv Gomorra. Nell’ottobre 2015 è nelle sale cinematografiche in Io che amo solo te tratto dal bestseller di Luca Bianchini e diretto da Marco Ponti, mentre nel 2015 prende parte al videoclip dell’inedito Non ho che te di Luciano Ligabue. Ha recitato anche in La cena di Natale, tratto dall’omonimo bestseller di Luca Bianchini e diretto da Marco Ponti.

Denise Tantucci

Denise Tantucci ha iniziato interpretando Giusy nella quinta stagione di Provaci ancora prof e poi Dafne in Don Matteo. Nell’agosto 2013 viene scelta per interpretare il personaggio di Giada Spanoi, ragazza albanese alla ricerca dei genitori emigrati tempo prima, nella nona stagione di Un medico in famiglia. Nel 2013 esce la sua canzone Dressed in Blood, e nell’ottobre dello stesso anno il libro di poesie, Fantasticherie e congetture. E’ suo anche lo spettacolo Un doppio legame. Lei ha poi fatto parte del cast di Braccialetti Rossi per quanto riguarda la seconda e la terza stagione nel ruolo di Nina. Nel 2015 continua la sua esperienza cinematografica quando entra a far parte del cast del film internazionale Ben-Hur, remake del celebre Ben-Hur di William Wyler. Nel 2016 gira il film 400 Boys, scritto e diretto da Alastair Paton.

Valentina Bellè

Tra i film come interprete della bellissima Valentina Bellè, ricordiamo: Amori che non sanno stare al mondo (2017), Il permesso – 48 ore fuori (2017), Una questione privata (2017). Per quanto riguarda le serie TV, invece, ha recitato ne I Medici del 2016. Lei ha vinto il premio come migliore attrice protagonista per la web series “Under” al Roma Web Festival 2017, il premio Biraghi ai nastri d’argento 2017, e il premio per la miglior giovane attrice per Il permesso.