Metamorfosi, un documentario su Fabrizio Corona

Arriverà il 10 settembre al cinema un documentario sulla vita di Fabrizio Corona, scritto e diretto da Jacopo Giacomini e Roberto Gentile. Il documentario, che si intitola Metamorfosi, racconta i giorni precedenti al trasferimento in carcere, che secondo Corona lo hanno portato ad iniziare un lungo percorso di cambiamento interiore, proseguito poi anche nei due anni di reclusione e tutt’ora nella comunità nella quale si trova.

Fabrizio Corona è nato a Catania il 29 marzo 1974. È stato incriminato per aver ricattato il calciatore allora della Juventus David Trezeguet perché era in possesso di foto che ritraevano il calciatore durante un rapporto fedifrago. Per essersi dato alla fuga mentre era ricercato dalle forze dell’ordine per diffusione di banconote false, per bancarotta fraudolenta, per frode fiscale e per corruzione.

Corona è un personaggio molto controverso secondo l’opinione pubblica italiana, anche perché, nonostante i tantissimi capi di accusa viene ritenuto da alcuni meno colpevole di altre illustri personalità e, per un contorto ragionamento, per questo meritevole della grazia. È legato a una serie di indagini effettuate dalla Procura della Repubblica e in particolare figura, assieme a Lele Mora, come agente di diversi Vip. La Corte suprema di cassazione lo condanna, in data 18 gennaio 2013, a 13 anni e 2 mesi di reclusione in seguito alle indagini sul caso Vallettopoli. Il 18 giugno 2015 viene affidato in prova ai servizi sociali presso la comunità Exodus di Don Mazzi dove deve scontare la pena residua di 5 anni.