Maria Elena Boschi: la politica più sexy di sempre

E non venitemi a dire che persone come Mara Carfagna o Nicole Minetti sia catalogabili come politiche. La verità, semplicemente, è che Maria Elena Boschi può sfoggiare una straordinaria bellezza e un corpo da urlo, oltre che un’abilità nelle faccende puramente politiche difficilmente rintracciabile in altre donne della sua bellezza.

Di educazione cattolica, è diventata nel 2008 membro della direzione del Partito Democratico di Firenze, ed è stata, insieme a Simona Bonafé e Sara Biagiotti, una delle tre coordinatrici della campagna di Matteo Renzi per le primarie del centrosinistra del 2012.

Il 9 dicembre 2013, in seguito alla vittoria di Renzi alle elezioni primarie del Partito Democratico del 2013, entra a far parte della segreteria nazionale del PD con il ruolo di responsabile alle riforme, mentre dal 22 febbraio 2014 è Ministro per le Riforme costituzionali e per i Rapporti con il Parlamento con delega all’attuazione del programma del Governo Renzi.

La Boschi, insieme al Governo Renzi, ha ottenuto un’importante vittoria nelle ultime ore. Dopo quattro fiducie, infatti, l’Italicum è infatti la nuova legge elettorale del nostro paese. E non sono mancate certo le polemiche visto che il Governo è stato accusato di fascismo perché ha utilizzato lo strumento della fiducia per far passare la legge. Certo, perché il problema in Italia è che il Governo ha troppo margine d’azione, non che il paese è ingovernabile per via di una struttura statale a dir poco frammentaria!