Gli stati europei rinuncino alla propria sovranità o accadranno altri casi come quello della Grecia

Le migliori offerte su Amazon le offerte migliori, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale!

Le migliori offerte su Amazon selezionate per te, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale! Vai subito al tuo prossimo affare!

In questo momento il mondo è preoccupato dal rischio contagio innescato dalla situazione in Grecia. Non che questo sia altamente probabile ma evidentemente il mondo interconnesso di oggi, in cui le notizie si diffondono subito a macchia d’olio appena accadono, aumenta gli allarmismi. La Grecia è una nazione che ha truccato i conti pur di entrare nell’Euro e in realtà oggi non può soddisfare i parametri comunitari così come non li poteva soddisfare nel momento del suo ingresso nell’Eurozona.

Unfinished European Union Flag puzzle

Unfinished European Union Flag puzzle

Ma certamente non è tutto. Ormai non ci si può nascondere: l’Unione Europea e l’Euro, così per come sono fatti, sono semplicemente un errore. Grossolano pure, visto che fondare un mercato unico e una valuta comunitaria su un’impalcatura così fragile oggi appare talmente assurdo che ci si chiede come sia potuto succedere.

Le migliori offerte su Amazon le offerte migliori, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale!

Le migliori offerte su Amazon selezionate per te, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale! Vai subito al tuo prossimo affare!

Sono due le cose che a quei tempi non sono state considerate. Per avere la flessibilità minima necessaria ad adeguare le politiche comunitarie alla condizione economica del momento di ogni singola nazione servono due accortezze minime: l’unità fiscale e il debito comunitario. Due misure che sembrerebbero scontate per un osservatore d’oltreoceano, perché gli Usa sono configurati così, ma che evidentemente per gli europei non lo sono.

Se tutto questo è così evidente perché questi aspetti non sono stati tenuti in considerazione? Per due fatti, sostanzialmente. Principalmente preché creare un’Unione Europea è estremamente difficile per un continente che è uscito da due guerre mondiali, sostanzialmente esplose per il crescere delle tensioni e della competitività tra gli stessi stati europei. Si è sempre detto facciamo le cose con calma, una per volta, cercando di far digerire alla popolazione i cambiamenti. Ma evidentemente con l’Euro si è creata una dicotomia fin troppo forte tra l’introduzione della moneta e il conseguimento di quelle misure indispensabili per poterla gestire nella maniera adeguata.

E il secondo motivo era una speranza a quei tempi. Ovvero che le nazioni più arretrate la smettessero con il loro stile di vita basato sullo sperpero e sull’insofferenza verso il lavoro. L’Unione Europea è un insieme di stati a economia capitalista la cui filosofia di vita è incentrata sul lavoro. Si pensava che Germania, Francia e Gran Bretagna potessero influenzare da questo punto di vista il resto del continente, ma questo non è successo.

Da una parte gli stati arretrati hanno questa enorme colpa, per la quale non possono prendersela con nessuno tranne che non sé stessi. Dall’altra possono recriminare sul nazionalismo delle potenze più forti, che non vogliono rinunciare ad avere un debito differente rispetto a quello degli altri e non vogliono perdere la sovranità sulla sfera fiscale.

Le migliori offerte su Amazon le offerte migliori, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale!

Le migliori offerte su Amazon selezionate per te, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale! Vai subito al tuo prossimo affare!

Ma queste misure sono ormai impellenti. Se si vuole proseguire sulla strada dell’Euro, cosa indispensabile anche per via dei dettami che provengono dalla Casa Bianca, non si può più perdere tempo. Misure su fiscalità e debito centralizzati vanno prese nel minor tempo possibile, semplicemente perché la situazione non è più sostenibile e il rischio contagio reale, e capace di provocare una crisi economica internazionale che può essere veramente diffusamente deleteria per tutti.

C’è un altro aspetto su cui gli stati arretrati possono recriminare: il deficit di democrazia che l’Ue palesa con questo tipo di impostazione. Le politiche di austerity sono semplicemente anti-democratiche, per via del fatto che sono imposte da autorità non direttamente elette dal popolo delle nazioni in cui vengono applicate. Insomma, questa austerity non può essere messa in discussione e non può essere approvata collegialmente, ed è per questo che poi si creano casi completamente irrazionali come quello del referendum greco.

Gli anti-Euro a questo punto grideranno vittoria: finalmente anche i più convinti ammetteranno che noi avevamo ragione, diranno. Ma, come al solito, fa parte della loro capacità di distorcere le cose, perché in questo editoriale stiamo dicendo esattamente il contrario. Serve più Europa per uscire dalla crisi, un rafforzamento dell’aria Euro con misure comunitarie condivise fra tutti gli stati membri. E tutto questo si deve fare subito. Non esiste un futuro senza Euro e non esiste un modello economico perseguibile differente da quello della democrazia capitalista. Più cercherete di rallentare questi cambiamenti e peggio sarà per tutti.

Le migliori offerte su Amazon le offerte migliori, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale!

Le migliori offerte su Amazon selezionate per te, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale! Vai subito al tuo prossimo affare!

Anzi, ogni cittadino europeo deve rassegnarsi all’idea della perdita della sovranità nazionale del proprio stato. Solo se ragioniamo in termini di Stati Uniti d’Europa potremo uscire fuori da questa merda!

Le migliori offerte su Amazon le offerte migliori, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale!

Le migliori offerte su Amazon selezionate per te, gli sconti più importanti e gli affari imperdibili in tempo reale! Vai subito al tuo prossimo affare!