Le foto più hot delle vip su Twitter

Una voglia matta di mettersi in mostra. È la scintilla che spinge molte soubrette, vip o donne di qualsiasi rango dello spettacolo a inondare letteralmente i propri account Twitter di immagini al limite, o forse in certi casi anche oltre, dell’erotico. Per la gioia di noi maschietti, queste belle fanciulle continuano a postare foto a ritmo serratissimo, invogliando così a fare “like” o “follow” sui loro profili.

Si tratta di una strategia, ovviamente, alla base commerciale. La pubblicazione delle foto hot, che avviene seguendo le più evolute strategie di “social media managing”, è troppo precisa per essere improvvisata. Questi profili vengono usati per adescare i maschietti, e non solo, e poi per “spammare” messaggi pubblicitari, ora sul video di una nuova canzone ora su un nuovo programma televisivo ora su qualsiasi altro prodotto su cui quella vip stia lavorando.

Da Anna Tantangelo a Giorgia Palmas, da Melita Toniolo a Nicole Minetti, ma anche Melissa Satta, Elisabetta Canalis, Claudia Galanti, Sabrina Ghio, Cecilia Capriotti, Costanza Caracciolo, Federica Nargi, Roberta Ruiu: insomma, su Twitter non manca la possibilità di spendere un bel po’ di tempo, in sano relax con belle pulzelle con cui nella realtà non riusciresti neanche a parlare per via dell’emozione.

E poi c’è l’imitazione, visto che molte ragazze oggi sembrano subire il fascino di queste vip, e condividere lo stesso tipo di narcisismo. Il che crea una società dove il proprio fisico è una risorsa da vendere e da usare come merce di scambio. E questo vale per tutti i livelli, dalle vip a chi invece non ha quella notorietà.

Insomma, è come se ci fosse qualcosa di imperscrutabile, come un malessere intrinseco e invisibile della società, che spinge queste donne a mettersi a tutti i costi in mostra, in pose al limite del pornografico, come se volessero in realtà fare sesso con le loro migliaia di fans e di follower. Inarrestabile passione potremmo dire, per la felicità di chi ama la trasgressione.

Insomma, loro sono così prolifiche, e noi non possiamo che ringraziare e raccogliere!