Claudio Bisio bestemmia nel nuovo spot Kerakoll

Molti di voi avranno certamente notato che c’è qualcosa che non va nel nuovo spot Kerakoll, che riproponiamo qui di seguito, così frequentemente trasmesso durante le partite dei Campionati Europei. Claudio Bisio sembra pronunciare una bestemmia, anche se alcuni sostengono che dica “orco mi è finito…”

Come spesso accade quando si discute di temi inutili, su internet è scoppiata una guerra fra chi sostiene che bestemmi e chi sostiene che dica “orco mi è finito…” Ovviamente è una discussione inutile, perché non conta cosa effettivamente dica ma il fatto che la pubblicità, in questo modo, riesca ad attirare le attenzioni di chi distrattamente la guarda. Tu stesso che hai cercato questo contenuto su Google dimostri come sia facile destare curiosità in un modo talmente sibillino.

Mi chiedo come mai alle volte si facciano campagne incredibili per bestemmie frutto della foga del momento (penso alle partite di calcio o ai reality) mentre in situazioni strutturate e volute come questa si faccia finta di niente.

In questa pubblicità Claudio Bisio si trova a recitare con l’amico Paolo Cevoli, e i due sono alle prese con un gel adesivo. Kerakoll, azienda nell’edilizia sostenibile, torna in tv dopo una lunga assenza per raccontare l’unicità del suo prodotto più famoso, il gel adesivo H40 No Limits.

Quanto a Claudio Bisio, come è noto, è un attore, cabarettista, conduttore televisivo, doppiatore e scrittore italiano, famoso per la conduzione del programma di cabaret Zelig, come doppiatore di film d’animazione e autore di alcune opere letterarie come Quella vacca di Nonna Papera (Baldini&Castoldi Tascabili, 1993), Prima comunella poi comunismo (Baldini&Castoldi, 1996), I bambini sono di sinistra (Einaudi, 2005), Doppio misto. Autobiografia di coppia non autorizzata (Feltrinelli, 2008).