Vittoria Belvedere: le sue foto



Vittoria Belvedere ha iniziato la sua carriera all’età di 13 anni, quando, durante un servizio fotografico, incontra l’agente Paola Petri, moglie del regista Elio Petri, che la spinge ad iniziare una carriera cinematografica e televisiva. Proprio in televisione, a partire dal 1992, appare nelle miniserie: Piazza di Spagna (1992), regia di Florestano Vancini, Delitti privati (1993) diretta da Sergio Martino, La famiglia Ricordi (1995), regia di Mauro Bolognini e Il ritorno di Sandokan (1996) di Enzo Castellari.

Nel 1992 esordisce al cinema nel film In camera mia di Luciano Martino. Successivamente appare in molti altri film come Graffiante desiderio di Sergio Martino, La spiaggia di Mauro Cappelloni, Si fa presto a dire amore di Enrico Brignano, e La lettera di Luciano Mattia Cannito.

Ma la sua popolarità deriva principalmente dalle fiction, che la rendono uno dei volti più noti in assoluto della televisione italiana. La vediamo in Lui e lei (1998–1999); Le ragazze di piazza di Spagna, replicata per tre stagioni (1997-2000); Senso di Colpa (2000), L’uomo che piaceva alle donne – Bel Ami (2001), San Giovanni – L’apocalisse (2002); Augusto e Ics – L’amore ti dà un nome (2003); Rita da Cascia (2004), nel ruolo magistrale della santa; Padri e figli, Il bambino sull’acqua, Giovanni Paolo II e Il mio amico Babbo Natale del 2005 o Nati ieri nel 2006/2007. Inoltre Enrico Mattei – L’uomo che guardava al futuro (2009), biografia dell’ex presidente dell’Eni, Crimini 2: Cane nero (2010), Angeli e diamanti (2011) o Un caso di coscienza 5 (2013) solo per citarne alcune. Nel 2002 Vittoria Belvedere ha condotto il Festival di Sanremo insieme a Pippo Baudo e Manuela Arcuri.