I Dietro le Quinte hanno battuto i Parenti Stretti a Reazione a Catena

Dopo circa un mese i Parenti Stretti hanno dovuto cedere lo scettro di Reazione a Catena. I tre ragazzi di Messina hanno infatti perso contro i Dietro le Quinte, che adesso hanno l’opportunità di inaugurare un nuovo filone di vittorie come i loro colleghi hanno fatto da metà giugno a metà luglio. I Dietro le Quinte sono tre ragazzi anche loro molto giovani che provengono da Lentate sul Seveso, nella provincia di Monza Brianza. Si chiamano Giorgia, Alessandro e Giacomo e fanno parte di una compagnia teatrale che fa musical.

I Dietro le Quinte di Reazione a Catena

Sono caduti sulla parola “favola” i Parenti Stretti, usando “fiaba” nel gioco Intesa Vincente, cosa non consentita dal regolamento perché i due termini sono considerati sinonimi tra di loro. siciliani Parenti stretti (arrivano da Messina) Eliana Galletta, 20 anni, Giovanni Spuria, 21 e Beatrice Viola, 23, hanno vinto circa 250 mila euro in poco meno di un mese e 17 puntate, una quota certo ragguardevole che evidenzia come gli show della Rai siano particolarmente generosi con i premi ai concorrenti. Detengono anche il record dell’Intesa Vincente con 20 parole indovinate.

In Reazione a Catena due squadre composte da 3 giocatori – amici, colleghi o parenti – si sfidano sulla loro capacità di indovinare, formare, completare e ordinare parole e “catene” di vocaboli. Ma, soprattutto, sarà decisiva la loro capacità di capirsi al volo nel gioco dell’Intesa Vincente che stabilisce i campioni della puntata. Solo loro avranno accesso al gioco finale e alla possibilità di aggiudicarsi il montepremi accumulato. Nella scorsa edizione i concorrenti ed il pubblico a casa hanno giocato con più di 6000 associazioni di parole. Trovate altre informazioni sul sito della Rai e in questo articolo.

Di seguito potete vedere la puntata completa dove i Parenti Stretti hanno ceduto lo scettro ai Dietro le Quinte.